La formazione professionalizzante a distanza, fra luci, ombre e qualche idea

Ragazza con uno smartphone in mano che le copre la faccia

Dopo oltre un anno e mezzo di formazione (quasi) esclusivamente erogata in modalità remota, possiamo affermare di aver capito un po’ più di cose. Tutta esperienza che ci servirà per migliorare le nostre tecniche di insegnamento, anche quando si ritornerà a operare nella cosiddetta aula fisica. Per altro verso, è mia convinzione che anche in …

Sapere una materia è diverso da sapere insegnare una materia

Un formatore che coinvolge il pubblico

A distanza di anni ho ancora vivido il ricordo di alcuni miei professori delle superiori, compresi quelli delle materie (per me) “meno entusiasmanti”. Dopo non averci capito un granché per un sacco di tempo, l’ultimo anno mi ero così appassionato alla chimica tanto da pensare seriamente di imboccare quella strada anche all’università. La questione, con …

Il pesce comincia a puzzare dalla testa

Un pesce sul banco della pescheria

Le persone non lasciano il loro lavoro, abbandonano i loro capi. Ho sempre equiparato questa frase come a una specie di spettacolare esagerazione. Poi, nonostante non sia possibile generalizzare, anni di formazione aziendale mi hanno fatto cambiare idea. Infatti, mi accorgo sempre più spesso come la “naturale” curiosità ad apprendere cose nuove da parte dei …