Il buono, il brutto e il cattivo della comunicazione interna

A livello organizzativo, sia che si tratti di un’azienda o di un’associazione di volontariato, la comunicazione interna è l’unica attività in grado di creare una cultura di valori condivisi. Non ci sono aree smart che tengano, con tanto di biliardino, tavoli da ping-pong e attrezzi ginnici vari, per costruire una squadra è necessario incontrarsi, condividere,……

I buoni propositi? Facciamoli tutti i giorni

“Quella vita ch’è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura”, è quello che Leopardi fa dire al passante nel dialogo con il venditore di almanacchi. La conferma che la felicità è cristallizzata nell’attesa di ciò che non si conosce,……

Houston abbiamo un problema con le parole

Manca solo di trovarla dentro un barattolo di Nutella e la onnipresente teoria di Mehrabian farebbe tombola! Non c’è corso di formazione in cui non venga pontificato come “il processo comunicativo dipenda per il 55% dal non-verbale, per il 38% dal paraverbale e solo per il 7% dagli aspetti verbali”. La conclusione è presto detta:……

Due o tre cose che credo di aver capito

Poi un giorno, senza un motivo particolare, vedo la strada che ho percorso e chiedo a me stesso cosa mi abbia portato fin qui. Non tanto un bilancio fra cose azzeccate e cose disastrose, ma più che altro la definizione di una sequenza di “ripartenze”, dove nulla si sottrae e tutto si somma. Una linea……

Chiedimi se sono felice

Rimango sempre piuttosto interdetto quando sento dire dai partecipanti ai miei corsi di formazione che non sono felici. Si tratta in larga parte di ventenni che stanno cominciando a prendere dimestichezza con le “cose della vita”: un progetto di famiglia, un lavoro, un’idea di crescita. Al netto dell’atavico malessere tipico della giovane età (anche a……