Facce e faccine sfacciate

Sì, proprio loro: le emoticon o emoji che dir si voglia. Ormai le troviamo ovunque, ma da quando esistono? La loro nascita è piuttosto controversa, ma a quanto pare il primo utilizzo documentato risalirebbe al 1982. Le faccina sorridente 🙂 venne introdotta per etichettare un testo come “scherzoso”, dando così inizio a quella che potremmo […]

Non fai un discorso, racconti una storia

Il parlare in pubblico viene sistematicamente confuso con il “preparare un discorso”. Vale a dire, mettere in fila una manciata di concetti (nella migliore delle ipotesi) e leggerli (nella peggiore delle ipotesi) senza la benché minima cognizione di comunicazione. Così facendo si passa dallo scopo principale di qualsiasi presentazione, cioè convincere, alla situazione in cui […]

Dal pensiero alla scrittura, con stile

Saremmo degli illusi se pensassimo di poter scrivere esattamente ogni nostra idea. Il processo di cambio di stato dal pensiero alla parola scritta si attua sempre attraverso una perdita di informazioni più o meno consistente. Mai e poi mai riusciremmo ad annotare esattamente tutto quello che ci è capitato anche solo un’ora fa. Il problema […]

PowerPoint, come uccidere il pubblico in 9 mosse

Dopo aver suggerito le maniere giuste per fare presentazioni efficaci, ho deciso di passare al lato oscuro della forza mettendo in evidenza le pratiche più “brillanti” per assicurarsi il fallimento. 1. Titoli chilometrici In questi tempi furibondi, una delle tecniche di maggiore successo per attirare l’attenzione sui contenuti è quella di dire tutto e subito, […]

Un PowerPoint per tutte le stagioni? No, grazie!

C’è ancora molta confusione circa gli scopi che dovrebbe avere il cosiddetto PowerPoint, ormai sinonimo tout court di presentazione con le slide. A giudicare da quello che si vede in giro, dai congressi alle riunioni aziendali, si continua a confondere l’informazione con la comunicazione. Se l’obiettivo di qualsiasi presentatore è convincere, non si capisce perché […]

PowerPoint è una noia? Tutta questione di tempo

È difficile trovare in tutta la storia dei programmi per personal computer un software che ha generato tanto astio come PowerPoint. Tuttavia, come spesso succede anche in altri ambiti, si dà la colpa al mezzo solo per garantirsi una sorta di alibi salvifico. Per quanto lo strumento istighi alla noia (l’invito a inserire subito Titolo e Sottotitolo […]