La comunicazione è nell’orecchio di chi ascolta

Una delle principali componenti della comunicazione efficace è senza dubbio il feedback. Ovvero, la continua verifica da parte dell’emettitore che il suo messaggio sia arrivato a destinazione e, soprattutto, sia stato compreso dal ricevitore. Ora, nei contesti sempre più frequenti di formazione a distanza (o da remoto), l’elemento della retroazione comunicativa va a farsi benedire……

L’ascolto non è una questione acustica

“How many ears must one man have before he can hear people cry?”. Già, abbiamo sufficienti orecchie per sentire gli altri che piangono? Bob Dylan ci suggerisce di ascoltare la risposta che soffia nel vento. Non so se abbiamo deliberatamene travisato il consiglio, ma l’impressione è che sempre più spesso tutto ciò che pronunciamo diventa……

Molti profili, alcune facce, pochissimi volti

“Metti mi piace e condividi” è uno di quei social diktat che ho sempre immaginato rivolto a coloro che non sono in grado di intendere e di volere. Forse esagero, ma nella filigrana di questa frase così perentoria non posso non leggerci un bel “imbecille” a caratteri cubitali. Ormai lontani anni luce dallo scopo primordiale……

Errore, motivazione e apprendimento

Non si vince o si perde, si vince o si impara. È una delle frasi più citate fra quelle fondamentali che stanno alla base della motivazione, e senza dubbio dà “una bella spinta” nel perseverare a raggiungere uno o più obiettivi. Tuttavia, nonostante sia un “mantra” che apprezzo molto, mi chiedo se non sia necessario……

Scrivere è facile, è farsi leggere che è difficile

La scrittura è un po’ come la ricetta della Coca-Cola, nessuno sa cosa ci sia effettivamente dentro (e dietro). Un articolo può nascere da solo, venire “fuori già con le parole” (Una canzone per te, Vasco Rossi), oppure richiedere ore e ore di concentrazione. Ma alla fine della fiera la cosa importante è che qualcuno……