Come migliorare i nostri dialoghi a cominciare da ciò che ci irrita negli altri

Una faccia di ragazzo per metà dietro a uno specchio

“Tutto ciò che ci irrita negli altri, può portarci a capire noi stessi”, diceva Jung. Uno dei padri del pensiero psicologico e psicoanalitico nutriva ben pochi dubbi circa la “proiezione” del nostro cono d’ombra nelle articolazioni verbali e fattuali dei nostri interlocutori. Lo so, le antipatie “a pelle” sottendono a meccanismi molto complessi che tirano …

Tutte le volte che comunichiamo male e non ce ne accorgiamo

Un martello e una chiave inglese che vengono usati in modo sbagliato.

Adoriamo le frasi fatte. Vuoi per “andare sul sicuro” (se lo dicono tutti, vorrà pur dire che va bene così!), vuoi perché l’elaborazione di significati più articolati richiede sempre un certo dispendio di energia (e, si sa, il cervello tende a utilizzare il Sistema 1 per impostazione predefinita), facciamo coriandoli della nostra consapevolezza sociale e, …

Falla semplice

Una foglia con una goccia di rugiada

Le cose più interessanti perdono sempre nei confronti di quelle più chiare. Puoi raccontare tutto d’un fiato il tuo repertorio di idee brillanti, ma se il pubblico non riesce a seguirti la sconfitta è doppia: tua e delle persone che (non) ti ascoltano. Per mia deformazione professionale (e mentale, sic!) imputo la causa di questa …