L’attrazione dell’imperfezione

alberi storti

Probabilmente l’ha già detto qualcuno, ma la cosa che apprezziamo di più negli esseri umani è un relativo grado di imperfezione. Certo, quando scegliamo un computer, una macchina fotografica, un’automobile ricerchiamo la precisione assoluta o, almeno, le stesse prestazioni reclamizzate dalla pubblicità. Con gli esseri umani è diverso. Quando ci va di mezzo l’espressività, non …