Perché il senso della formazione aziendale dipende da noi

Parafrasando il celebre saggio di Eric Hobsbawm, si può dire che il 2020 abbia tutte le carte in regola per diventare “l’anno breve”. Infatti, la diffusione del virus ha letteralmente cancellato la routine ordinaria (e automatica) di mesi interi, trasformando di colpo le nostre (ponderate?) abitudini. Siamo passati dall’essere gli assoluti protagonisti delle nostre azioni……

Siamo coach o caporali?

Mi sono sempre chiesto che effetto producono i titoli con cui le persone ci appellano. Per esempio, ce n’è uno che proprio non sopporto, ed è quello di esperto. Ovviamente, declinato in tutte le sue varianti: esperto di comunicazione (perché gli esseri umani non comunicano?), esperto di social media (perché ci passi molto tempo?), esperto……

Quando ti svegli e non hai voglia di andare a lavorare

Ci sono quelle mattine in cui la voglia si è alzata prima di te e ti ha lasciato lì, imbullonato al tuo letto. A parte gli indolenti cronici, succede a tutti di incappare in qualche giornata no. Dopotutto, siamo essere umani e basta un nonnulla perché il nostro umore cambi repentinamente. Tuttavia, così su due……

Ogni inizio è buono per trovare la motivazione giusta

Diamo tutti per scontato che l’inizio di un nuovo anno rappresenti un ottimo pretesto per migliorare, trasformare e rivoluzionare i nostri progetti. In realtà, questa “attesa” nasconde almeno due pericolose insidie: fissiamo il principio della “nostra rinascita” su una data già stabilita dal calendario, perdendo così di vista occasioni e opportunità “estemporanee” che si possono……

Samuel Pierpont Langley: perché non se lo ricorda nessuno?

Samuel Pierpont Langley è stato un precursore dell’aviazione. Ma perché tutti conoscono le vicende dei fratelli Wright e nessuno (o quasi) ricorda questo personaggio? La storia delle macchine volanti è nota e non è mia intenzione ripercorrere l’epopea aeronautica dei primi del Novecento. Tuttavia, resta da capire come mai il signor Langley, che aveva tutti……